Home » Circolari alberghiero » Nuove indicazioni per la gestione del Covid19 nelle istituzioni scolastiche – Circ. interna n. 519

Nuove indicazioni per la gestione del Covid19 nelle istituzioni scolastiche – Circ. interna n. 519

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ARTURO PREVER
Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera
Servizi per l’agricoltura e sviluppo rurale – Tecnico Agrario
Servizi Culturali e dello Spettacolo – Servizi serali sezione Alberghiero
Via Carlo Merlo 2 – 10064 – Pinerolo
tel. 0121/72402 – c.f. 85013340014
tois044009@istruzione.ittois044009@pec.istruzione.it prever@prever.edu.it
www.prever.edu.it

Osasco, 31 marzo 2022 

                Circolare interna n° 519        

Agli allievi e alle loro famiglie

ai docenti

al personale Ata

OGGETTO: Nuove indicazioni per la gestione del Covid19 nelle istituzioni scolastiche

In considerazione delle ultime disposizioni normative, che entreranno in vigore dal giorno venerdì 1 aprile, si rende opportuno pubblicare il seguente estratto con le principali novità che riguardano il mondo della scuola e, in particolare, gli Istituti d’Istruzione di secondo grado:

1. Regole generali di sicurezza.

  • All’interno degli edifici scolastici resta l’obbligo di utilizzo di mascherine di tipo chirurgico (o di maggiore efficacia protettiva) fino al 31 agosto 2022, fatta eccezione per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso delle mascherine. La mascherina va indossata sui mezzi di trasporto, anche quelli scolastici (di tipo FFP2 fino al 30 aprile 2022). Non è ,invece, necessario indossare la mascherina durante le attività sportive.
  • È raccomandato il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, salvo che le condizioni strutturali-logistiche degli edifici non lo consentano. Resta quindi obbligatorio mantenere la separazione dei banchi nelle classi.
  • Resta fermo, in ogni caso, il divieto di accedere o permanere nei locali scolastici se si è positivi al Covid o se si presenta una sintomatologia respiratoria e/o una temperatura corporea superiore ai 37,5°
  • Fino al 30 aprile gli esterni potranno accedere alle istituzioni scolastiche solo esibendo il green pass cosiddetto ‘base’ (vaccinazione, guarigione o test).

2. Scuole primaria, secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado e sistema di istruzione e formazione professionale

  • Non verrà più attivata la Dad per le classi in caso di contatto con positivo. Fino a tre casi di positività tra le alunne e gli alunni, le attività proseguono in presenza senza attivare ulteriori precauzioni; a partire dal quarto caso per tutti gli studenti e per i docenti della classe è previsto l’utilizzo delle mascherine FFP2 per dieci giorni dall’ultimo contatto con il soggetto positivo. Non è quindi più previsto il regime di autosorveglianza a partire dal primo caso di positività ma si attiverà solamente a partire dal quarto caso.
  • In caso di comparsa di sintomi, è obbligatorio effettuare un test antigenico (rapido o autosomministrato) o un test molecolare. Se si è ancora sintomatici nonostante la negatività al primo test, lo stesso va ripetuto al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto. In questo caso l’esito negativo del test è attestato con autocertificazione. E’ opportuno comunque contattare sempre il proprio medico di medicina generale o pediatra di libera scelta.
  • Solo i soggetti risultati positivi (quindi posti in isolamento) possono seguire l’attività scolastica nella modalità della didattica digitale integrata (Dad) su richiesta delle famiglie o dell’alunno maggiorenne accompagnata da specifica certificazione medica che attesti le condizioni di salute dell’alunno. La riammissione in classe è subordinata alla dimostrazione di aver effettuato un test antigenico rapido o molecolare con esito negativo e all’invio dell’allegato 6, presente sul sito d’Istituto alla voce “Covid – cosa sapere e fare”. Tutti i soggetti risultati positivi sono tenuti a contattare tempestivamente il Referente Covid della sede di frequenza (per Pinerolo il prof. Migliore, per Osasco il prof. Marras).

3. Obbligo vaccinale per il personale scolastico

Fino al 15 giugno resta l’obbligo vaccinale per tutto il personale scolastico. Secondo il decreto pubblicato, la vaccinazione costituisce requisito essenziale per lo svolgimento delle attività didattiche a contatto con gli alunni.

Dott.ssa Roberta Martino
Documento informatico firmato digitalmente
ai sensi del D. L.gs 82/2005 modificato ed integrato
dal D .Lgs. n. 235/2010, del D.P.R. n. 445/2000 e norme collegate

rif. Migliore/Marras