home » Blog » Vino territorio » Cinque Terre D.o.c.

Cinque Terre D.o.c.

Vino DOC Ligure.

Denominazioni e vini

Le denominazioni di origine controllata “Cinque Terre” anche con l’eventuale specificazione delle
seguenti sottozone: “Costa de Sera”, “Costa de Campu”, “Costa da Posa” e “Cinque Terre
Sciacchetrà” anche nelle tipologie “Passito” e “Riserva” è riservata ai vini bianchi ed ai vini bianchi
passiti, che rispondono alle condizioni e ai requisiti prescritti dal presente disciplinare di produzione.

Base ampelografica

I vini di cui all’art. 1 devono essere ottenuti dalle uve prodotte dai vigneti aventi nell’ambito
aziendale, la seguente composizione ampelografica:
Vitigni principali: Bosco per almeno il 40%.
Possono concorrere alla produzione di detti vini anche le uve provenienti dai vitigni Albarola e
Vermentino presenti nei vigneti, da soli o congiuntamente, fino ad un massimo del 40%.
Vitigni complementari: quelli idonei per la provincia della Spezia fino ad un massimo del 20% ed
iscritti nel Registro Nazionale delle varietà di vite per uve da vino.

Caratteristiche al consumo

I vini di cui all’art. 1 devono rispondere, all’atto dell’immissione al consumo, alle seguenti
caratteristiche:
“CINQUE TERRE”
colore: giallo paglierino più o meno intenso, vivo;
profumo: intenso, netto, fine, persistente;
sapore: secco, gradevole, sapido, caratteristico;
gradazione alcoolica minima complessiva: 11,00% vol;
acidità totale minima: 5,0 g/l;
estratto secco netto minimo: 15,0 g/l.